venerdì 27 aprile 2012

Ode a Silvia (da “I due gentiluomini di Verona” di W. Shakespeare)


Vincent Van Gogh – Mandorlo in fiore

Qual luce è luce se Silvia io non vedo,
qual gioia è gioia se Silvia non mi è accanto,
a men di immaginarla a me accanto, nutrito del riflesso della perfezione.
Se la notte io non sono accanto a Silvia non ha più musica per me l’usignolo.
A men di contemplar Silvia di giorno,
non c’è più giorno per me da contemplare.
Non vivo più se lei -mia essenza-
mi toglie la benigna sua influenza che mi da vita,cibo,luce e affetto.
Non evito la morte ,se sfuggo a tal verdetto:
se qui’ mi attardo, corteggio certa morte,
ma dalla vita fuggo ,se fuggo dalla corte.




In uno dei miei film preferiti “Shakespeare in Love” (trailer), la protagonista femminile Viola De Lesseps (interpretata da Gwyneth Paltrow) partecipa, travestita da uomo, all'audizione per il ruolo di Romeo, recitando proprio questo sonetto.
Per un bellissimo video del film cliccare qui  




6 commenti:

  1. Ammetto che io sono una delle poche a cui non piace questo film :P però il sonetto...e Shakespeare li adoro! Anzi, lo dico anche a te, visto che ho rotto le balle a chiunque! Per le Olimpiadi la BBC istituisce una sorta di Festival Shakesperiano e fanno un sacco di cose interessanti! Documentari, speciali e 4 film tratti da Shakespeare (Riccardo II, Enrico IV parte uno e due e Enrico V) :D ecco questi li aspetto con ansia! ^_^

    RispondiElimina
  2. Grazie per l'informazione! Tienimi aggiornata e in cambio ti perdonerò perché non ti piace il film... ;-)

    RispondiElimina
  3. Io adoro Shakespeare, il sonetto e.....VanGogh: "Il mandorlo in fiore" è uno dei miei dipinti preferiti :-)
    Un abbraccione e buon week end!!

    Laura

    ps. Clark Gable è un mito ^^ grazie per averlo citato ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Van Gogh è uno dei miei pittori preferiti :-)
      Buon fine settimana anche a te!

      Elimina
  4. Grazie di cuore per aver messo il testo del film di questo sonetto! :) <3

    RispondiElimina
  5. Il sonetto nel testo del film magari

    RispondiElimina