lunedì 4 luglio 2016

“Ross Poldark” di Winston Graham (1908-2003)

ROSS POLDARK
di Graham Winston
SONZOGNO
“Ross Poldark” è il primo dei dodici volumi che compongono la saga scritta da Winston Graham, noto e prolifico romanziere inglese.

Ambientata in Cornovaglia tra il 1783 ed il 1820, questa saga storica, che ha conquistato intere generazioni di lettori, rappresenta oggi un vero e proprio classico del romanzo storico.

Dell’opera di Graham sono stati eseguiti due adattamenti televisivi entrambi prodotti dalla BBC.
Il primo adattamento televisivo del 1975-1977 venne trasmesso in parte anche dalla televisione italiana; il secondo invece (2015) da noi non è ancora andato in onda.
La storia raccontata nella prima serie di questo recente period drama anticipa in parte alcuni avvenimenti successivi a quelli presenti nel primo volume della saga.
La seconda serie è in lavorazione e dovrebbe essere trasmessa, sempre sui canali BBC, nel prossimo autunno.

La saga dei Poldark in passato era stata tradotta in italiano solo parzialmente, ma grazie al nuovo progetto editoriale della Sonzogno, adesso sarà finalmente possibile leggerla in edizione integrale.

Qualche accenno alla trama di questo primo libro.

Nel 1783 il ventitreenne Ross Poldark torna a casa in Cornovaglia dopo aver combattuto tra le fila dell’esercito inglese nella Rivoluzione americana.  
L’uomo che torna è una persona diversa dal giovane scapestrato partito per il nuovo mondo.
Il Capitano Poldark è un uomo maturo che non vede l’ora di iniziare la sua nuova vita accanto alla donna che ama.
Elizabeth però, credendolo ormai morto, ha accettato di sposare Francis, cugino di primo grado di Ross.
Ma non c’è solo la delusione amorosa ad attendere il capitano Poldark, infatti, ben presto questi scopre che Nampara e tutte le proprietà ereditate dal padre, deceduto poco prima del suo ritorno, versano in pessime condizioni.
Sostenuto nei suoi propositi dalla cugina Verity, Ross decide di gettarsi anima e corpo nel lavoro per risollevare le proprie finanze, riapre così una vecchia miniera e si impegna al massimo per sistemare la sua casa avita.
Un giorno, seguendo il suo istinto ed il suo profondo senso di giustizia, salva da un pestaggio una ragazzina tredicenne.
Demelza Carne, cresciuta senza madre e vessata da un padre violento, viene assunta da Ross come sguattera e si trasferisce a Nampara insieme al suo inseparabile cane.
La vivace Demelza crescendo si rivelerà una donna straordinaria, una donna che riuscirà a trasformare la vita di colui che a sua volta, anni prima, aveva cambiato il corso del suo destino.


La ventosa Cornovaglia e la vita dei suoi minatori fanno da sfondo al racconto appassionante e coinvolgente della famiglia Poldark nato dalla prolifica penna di Winston Graham.

Il racconto scorre veloce e la trama cattura letteralmente il lettore che, sin dalle prime pagine, si trova imprigionato nella ragnatela tessuta magistralmente dall’autore.

I personaggi sono tutti ben caratterizzati e la bravura di Graham è data proprio dal fatto che nessuno di questi resta sempre uguale a se stesso, ma cambia atteggiamenti, convinzioni nonché il modo di relazionarsi con gli altri protagonisti sulla scia dei diversi avvenimenti, facendosi coinvolgere e trascinare dalle vite e dalle scelte degli altri personaggi.

Il Ross Poldark di ritorno dalla guerra è un uomo diverso, la disillusione amorosa lo cambierà ulteriormente ma sarà l’amore di Demelza che lo trasformerà definitivamente.

Opposte sorti quelle del cugino Francis che, da uomo perfetto e posato, si rivelerà invece un inetto che si lascerà trascinare nel vizio del gioco, roso dal tarlo della gelosia e dall’invidia per il cugino.

Un particolare accenno va fatto però ai principali personaggi femminili: Demelza, Elizabeth e Verity.

Demelza è a tutti gli effetti il personaggio che più incanta il lettore con la sua crescita durante le pagine del libro e lo affascina per la sua vivacità, la sua caparbietà e per la sua contagiosa voglia di vivere.
Nonostante le sue paure e le sue ansie di non essere all’altezza di quella società meschina ed ipocrita alla quale Ross appartiene, riuscirà sempre a trovare la forza per uscirne vincitrice. Demelza è un personaggio che non si può non amare.

Elizabeth invece è l’opposto: bella ed elegantissima, ma priva di vita e di slanci emotivi, insoddisfatta per natura. Troppo remissiva, si lascia vivere, soggiogata dalle convenzioni sociali. In cuor suo rimpiange di non aver aspettato Ross, ma non muove il lettore a compassione perché è chiaro che non sarebbe stata la donna adatta a lui.

Verity è invece un’eroina austeniana che ricorda moltissimo la Anne Elliot di Persuasione. Una donna non più giovanissima, ovviamente per l’epoca, non bellissima ma dolce, comprensiva e sempre disposta ad aiutare il prossimo; una donna che non si risparmia davanti alle richieste della propria famiglia per quanto assurde ed egoiste queste possano essere.
Verity è trascurata da tutti, nessuno si cura dei suoi sentimenti. Lei ama in silenzio, soffre in silenzio e soprattutto non dimentica. Il lettore non può rimanere impassibile davanti ai suoi sentimenti feriti e non può astenersi dal fare il tifo per il lei ed il capitano Blamey.

“Ross Poldark” è un romanzo avvincente e, se gli altri volumi sono all’altezza di questo primo libro, non stupisce affatto che la saga conti 40 edizioni internazionali e milioni di copie vendute.

Nonostante chi mi segue sappia che io non amo i racconti che prevedono la lettura di numerosi volumi, in questo caso mi sento decisamente incline a consigliarvi di iniziare subito la lettura.
Io nel frattempo resterò in trepidante attesa dell’uscita del secondo libro che credo divorerò in pochi giorni come ho fatto con il primo capitolo della saga.




11 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Appartengo a quella schiera di bambine che videro la miniserie negli anni settanta. Ho appena raccomandato il libro e mi auguro che non rovini il bel ricordo delle serate passate con la mia famiglia. Eravamo un gruppo affiatato: tutti per la serie televisiva. Adesso è arrivato il momento di leggere il romanzo. Ciao

    RispondiElimina
  3. Non ho visto la prima serie, posso solo dire che il libro non delude chi ha visto la seconda.
    Fammi sapere ^^

    RispondiElimina
  4. Concordo su tutto...preciso che la seconda stagione che racconterà il terzo e quarto libro andrà in onda il 4 settembre su BBC One.

    RispondiElimina
  5. E non vedo l'ora!!! finalmente ^^

    RispondiElimina
  6. Ho letto il libro e prima di scrivere il post ho preferito aspettare un po’. Anche se era a casa a disposizione di tutti parenti e amici, lo ha letto solo mia madre, gli altri hanno declinato per paura di rompere l’incantesimo creato dal vecchio sceneggiato. Non lo conosceva nessuno, eccetto la serie tv, e dopo la scoperta del libro e una primissima euforia hanno preferito non leggerlo.

    RispondiElimina
  7. Quando esce il secondo volume?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La data di uscita del secondo volume "Demelza", salvo slittamenti, dovrebbe essere il 19 gennaio 2017. Ciao

      Elimina
  8. Aspetto con ansia il.secondo volume

    RispondiElimina
  9. Risposte
    1. Oggi ho contattato la casa editrice, ma purtroppo per ora non hanno ancora una data. Ti terrò aggiornata...
      Ciao

      Elimina